Torta salata di zucchine nascoste

In questi giorni ho il mio ragazzo a casa sia a pranzo, sia a cena. E’ un evento eccezionale, che avviene una volta all’anno, quando i miei genitori vanno in vacanza. Dopo essermi lungamente scervellata su cosa fargli da mangiare oggi (lui è delicatissimo e io non sono il tipo di persona che mangia pasta un giorno sì e l’altro anche) ho optato per una torta salata!

Se vi state chiedendo perchè ho chiamato questa ricetta “torta salata di zucchine nascoste” è presto detto: dato che il mio ragazzo non mangia quasi nessun tipo di verdura quando è cotta (perchè “è molliccia e viscida” xD), allora per mettere le zucchine ho dovuto nasconderle facendo finta di niente. Tra l’altro lui non se ne è minimamente reso conto e io devo ancora dirglielo….mah, chissà se lo farò xD

Ingredienti (con queste dosi abbiamo mangiato in due).
1 uovo *
1 cipolla rossa piccola * °
1 cipolla bianca piccola * °
2 carote medie *
3 zucchine piccole * °
circa un terzo di una lattina di piselli
prezzemolo * °
1 wurstel aromatico di tofu *
sale
olio e.v.o

100 g di farina integrale macinata a pietra *
50 g di farina di riso *
20 g di pecorino grattugiato *
3 cucchiai di olio e.v.o
1 dl circa di acqua tiepida
sale q.b.

* bio
° di casa

Iniziate con il preparare la pasta per la torta, mescolando bene tra loro -in una ciotola- le farine, il formaggio e il sale. Aggiungete l’olio e mescolate, quindi iniziate a versare l’acqua un po’ per volta, fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea. Riponete la palla nella ciotola, coprite con un canovaccio e lasciate riposare in frigo per almeno mezzora.
Nel frattempo preparate le verdure.
Tagliate le carote a rondelle, salatele e cuocetele in un pentolino con un goccio d’olio e dell’acqua (aggiungetene un po’ per volta a mano a mano che si asciuga fino a quando le carote saranno tenere). Conditele quindi con del prezzemolo.
osolate in padella il wurstel di tofu e poi riponetelo su un piattino per farlo raffreddare. Poi tagliatelo a rondelle.
Sulla stessa padella cuocete le cipolle con un goccio d’olio, dopo averle tagliate molto finemente.
Lavate e sbucciate le zucchine (le bucce tenetele da parte per farle in tempura o, come ho fatto io, alla piastra) e tagliatele 2 o 3 pezzi. Bollitele in acqua non salata e, quando si saranno raffreddate, mettetele nel mixer e frullatele per bene. Aggiungete il sale e un uovo, quindi frullate ancora. Dovreste aver ottenuto una purea.
Per quanto riguarda i piselli, io ho usato quelli in umido che mi erano avanzati dall’altro giorno. Io vi consiglio di farli così, in umido, poi però vedete voi…non penso cambi molto se si usano dopo averli semplicemente sciacquati.
Quando tutte le verdure si saranno raffreddate unitele al composto di zucchine e uovo e mescolate bene per amalgamare il tutto.
Stendete la pasta molto finemente e ungete ed infarinate una teglia da forno. Mettete la pasta e riempite la torta con il ripieno. Sopra disponete i wurstel in cerchi concentrici (se non avete voglia uniteli al resto del ripieno che va bene lo stesso xD). Chiudete i bordi. Se vi avanza pasta, come nel mio caso, potete anche dilettarvi a fare delle decorazioni per la torta xD.
Cuocete in forno preriscalto a 180° per circa 40 minuti.

Advertisements

Torta salata di scarola alla mediterranea

Anche questa ricetta l’ho proposta per il pranzo del 25 aprile e, come la Torta salata di zucchine e porri ai profumi del mare, è stata letteralmente spazzolata via! 🙂

Ingredienti:

Per la pasta all’olio:
150 g farina
Un cucchiaio di olio e.v.o.
Mezzo bicchiere d’acqua
Una presa di sale

Per il ripieno:
Un cespo di scarola
Due pomodorini secchi sott’olio (io ho usato quelli fatti in casa)
Uvette
Olive taggiasche
Capperi sotto sale (quelli piccoli, non quelli grossi)
Uno spicchio d’aglio
Pasta d’acciughe o due acciughine sott’olio (facoltativo)
Provola fresca
Sale e olio e.v.o.  q.b  

Procedimento:

Impastare tutti gli ingredienti per la pasta all’olio, fino a formare una palla liscia ed omogenea che dovrà essere riposta in frigo per almeno un’ora. Mentre la pasta riposa preparare il ripieno della torta. Lavare bene la scarola e tagliarla. In una padella antiaderente far soffriggere un goccio d’olio (ma proprio un goccio!) con la pasta d’acciughe e lo spicchio d’aglio tagliato a metà e privato dell’anima. Quando la pasta d’acciughe si è sciolta, aggiungere la scarola, le olive, le uvette, i capperi lavati e, infine, i pomodorini tagliati a pezzettini. Lasciar stufare la scarola per una decina di minuti circa, fino a quando sarà appassita. Stendere la pasta molto finemente e adagiarla in una tortiera imburrata e infarinata (o coperta di carta forno). Versare il ripieno nella torta e se avanza pasta richiudere i bordi sopra il ripieno. Cuocere a in forno preriscaldato a 180° per circa 40-45 minuti. Nel frattempo, tagliare la provola a fettina sottili (ne bastano quattro o cinque). Sfornare la torta e adagiarci sopra la provola, quindi re-infornare giusto il tempo di far sciogliere il formaggio.

Buon appetito 🙂

Torta salata di porri e zucchini ai profumi del mare

Eccoci con la prima ricetta 🙂

Questa torta salata l’ho preparata per il pranzo che abbiamo organizzato il 25 aprile. E’ una ricetta semplice, che ho pensato per riuscire a far mangiare a tradimento le zucchine cotte al mio ragazzo che odia la verdura (specie se cotta!) u.u . Non sapevo se il risultato sarebbe stato apprezzato, ma dato che è stata letteralmente spazzolata via direi che questa torta è stata successo, per questo la propongo sul blog 🙂

Ingredienti:

Per la pasta all’olio
150 g di farina
1 cucchiai di olio e.v.o.
1 presa di sale
mezzo bicchiere d’acqua

Per il ripieno
1 porro
3 zucchine piccole
200 g di salmone affumicato
200 g di gamberi o gamberetti
sale q.b.

Procedimento:

Preparare prima la pasta all’olio impastando bene tutti gli ingredienti, formare una palla e riporla in frigo per almeno un’ora. Lavare bene il porro e le zucchine. Tagliare il porro a rondelle e farlo stufare in una padella con un pizzico di sale. Mentre il porro si cuoce, sbucciare le zucchine (questo passaggio non è necessario, io ho dovuto farlo per evitare che il mio ragazzo vedesse il verde della buccia e capisse che c’erano zucchine xD ) e frullarle finemente con il mixer, salarle e aggiungervi i gamberi puliti, sgusciati e lavati. Quando i porri sono pronti unirli alle zucchine e ai gamberi.
Stendere finemente la pasta e inserirla in una tortiera imburrata e infarinata (o coperta di carta forno, come preferite). Versare il ripieno nella torta e livellarlo bene. Disporre il salmone affumicato tagliato a fettine sopra il ripieno. Se avete pasta in eccesso chiudere i bordi (è importante che la pasta sia fine altrimenti dopo la cottura risulterà dura, quindi mi raccomando i bordi vanno chiusi sopra il ripieno e non abbassati ed ingrossati!)
Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 40-45 minuti e buon appetito 🙂

Nota 1. Io ho lasciato le zucchine crude e mi hanno rilasciato un sacco di acqua che ho dovuto eliminare (con un cucchiaio e tanta pazienza) prima di unirle ai porri. Non so se magari cuocendole un po’ prima di frullarle cambi qualcosa!

Nota 2. Mi raccomando le bucce delle zucchine non si buttano! Io ad esempio le ho usate oggi per fare un ottimo contorno di verdure pastellate 😉

P.S.: Scusate l’assenza di foto, ma ci ho pensato quando ormai era finita :/